Psicoterapia per Bambini e adolescenti

Che cosa porta un bambino o un adolescente in terapia?

Per rispondere a questa domanda si potrebbe dire che un bambino o un adolescente presentano un qualche tipo di disturbo, come: un problema a scuola, possono essere aggressivi oppure ritirati, hanno subito qualche trauma, reagiscono male al divorzio dei genitori, e così via.

Questi non sono altro che i sintomi evidenti.

Ma qual è la causa di questi sintomi?

Secondo Violet Oaklander, fondatrice del metodo Gestalt Play Therapy, le cause scatenanti un ampia gamma di sintomi sono principalmente due:

1. uno scarso contatto

2. una debolezza del senso del sé

Per entrare in contatto con il mondo i bambini utilizzano i propri strumenti di contatto che sono: i sensi, il corpo, le emozioni e l’intelletto.

Attraverso questi stessi strumenti ognuno di noi costruisce il proprio Senso del Se.

A causa di traumi più o meno gravi e di altre molteplici situazioni i bambini e gli adolescenti possono interrompere il contatto in diversi modi: anestetizzandosi sensorialmente o emozionalmente, diminuendo o bloccando la libertà di movimento del proprio corpo, o restringendo la propria capacità ideativa.

Tutti questi meccanismi di difesa diminuiscono la capacità di contatto con il mondo, togliendo risorse per fare fronte alla problematica esistente e creando difficoltà nello sviluppo. Ne risulta un contatto impoverito e un sé profondamente inibito.

 

 In che consiste la psicoterapia con i bambini?

L’obiettivo della terapia con i bambini e con gli adolescenti è quello di aiutarli a riconquistare un contatto piacevole e pieno con i propri sensi, con l’intelletto, con il corpo e con la propria capacità di esprimere tutta la gamma delle emozioni.

A differenza della terapia con gli adulti, non sempre è possibile raggiungere questo obiettivo con le parole. Si utilizzano allora un’ampia gamma di tecniche creative ed espressive che aiutano i più piccoli a proiettare nel gioco il proprio mondo interno e a costruire un ponte tra ciò che c’è dentro e ciò che è visibile all’esterno.

 

alcune delle tecniche utilizzate

la vaschetta di sabbia

L'argilla

 
l

Disegno e pittura

z

La musica e il movimento

Giochi di ruolo e immaginativi

Giochi proiettivi e carte

Gli steps per cominciare una terapia

Psicoterapia bambini Ladispoli
  • Il primo colloquio si svolge in maniera congiunta tra genitori, bambino e psicologo. Questo primo colloquio è gratuito e serve allo psicologo a conoscere la famiglia e a raccogliere tutte le informazioni necessarie prima di procedere ai successivi colloqui con il bambino o con l’adolescente.
  • Il bambino e lo psicologo effettuano da soli alcune sedute per inquadrare il tema di lavoro e per elaborare un progetto terapeutico.
  • Successivamente i genitori vengono richiamati in un colloquio insieme al bambino per conoscere l’obiettivo della terapia e capire come procedere.

Prenota una prima consulenza gratuita.